Programmi e iniziative FSE Operatori
logo Unione Europea
 Ti trovi in: Home » Iniziative » Programmi e Iniziative FSE » Botteghe » S.P.A.-Sperimentazioni di Politiche Attive (Botteghe)
 
PROGRAMMI E INIZIATIVE FSE
SPA-Sperimentazioni di Politiche Attive (Botteghe) -  

Il programma favorirà la realizzazione di percorsi di apprendistato di I livello e di tirocini extra-curriculari per circa 1400 giovani che potranno sviluppare competenze professionali e sperimentare una conoscenza diretta del mondo del lavoro.

La prima sperimentazione – avviata con la pubblicazione dell’avviso il 15 gennaio 2016 - è quella relativa alle Botteghe di Mestiere e dell’Innovazione: verranno coinvolti 934 giovani tra i 18 e i 35 anni non compiuti, che realizzeranno tirocini extracurriculari della durata di 6 mesi.
 


Per Bottega si intende un contesto produttivo all’interno del quale si realizzano i percorsi di tirocinio: ciascuna Bottega sarà costituita da un raggruppamento composto da un soggetto promotore dei tirocini e da una o più aziende ospitanti. Ciascuna Bottega potrà favorire: 

  • la trasmissione di competenze specialistiche verso le nuove generazioni;
  • il ricambio generazionale;
  • la nascita di nuova imprenditoria, processi di innovazione e di internazionalizzazione delle imprese;
  • lo sviluppo di reti su base locale.


Le Botteghe potranno essere realizzate in 8 settori: Abbigliamento-Moda; Agroalimentare-Enogastronomia-Ristorazione; Artigianato Artistico; Grande Distribuzione Organizzata; Legno-Arredocasa; Meccanico; Navale e Stampa.
  

Inoltre potranno partecipare ai progetti di Bottega anche Pmi e Start up innovative così come definite dalla normativa di riferimento e aziende operanti nel campo dell’artigianato digitale, purché utilizzino tecnologie digitali per la fabbricazione di nuovi prodotti o per lo sviluppo di processi produttivi non convenzionali (es. modellizzazione e stampa 3D; strumenti di prototipazione elettronica avanzata e software dinamici; tecnologie di “open hardware”; lavorazioni digitali quali il taglio laser e la fresatura a controllo numerico).
  

L’obiettivo è quello di trasmettere alle nuove generazioni professioni che da sempre rappresentano la spina dorsale dell’economia italiana con un’attenzione particolare all’aumento del tasso di innovazione delle nostre imprese.


La seconda sperimentazione -  da avviare a breve – riguarderà l’inserimento di circa 480 giovani in percorsi di apprendistato di I livello: si sperimenteranno le recenti riforme in tema di “formazione-lavoro” per rafforzare il percorso dal mondo dell’istruzione/formazione a quello del lavoro.