Collegamento a Europa.eu Collegamento a www.lavoro.gov.it Collegamento a www.italialavoro.it

I percorsi di tirocinio

Riscoprire la sapienza delle mani. La creatività e l’intelligenza che passano attraverso la manualità, conferisce un surplus di valore alle produzioni che caratterizzano il “Made in Italy”.

Ripartire in particolare dalle nuove generazioni, per avvicinare i giovani all’artigianato attraverso una reale esperienza di apprendimento sul campo. È questo l’obiettivo delle Botteghe di Mestiere, che – nell’ambito del programma AMVA – hanno la finalità di proporre un modello di formazione rivolto agli under 29 per favorire un processo di riscoperta dei mestieri artigianali.

Le botteghe che operano nei territori a livello provinciale, sono costituite da consorzi di imprese e laboratori artigianali. Per ciascuna bottega verranno selezionati 30 giovani disoccupati o inoccupati da inserire attraverso un tirocinio di 6 mesi. Nell’ottica che il vero affare è saper fare, i tirocinanti avranno l’opportunità di apprendere un mestiere a elevata componente manuale e di specializzarsi nei principali comparti del “made in Italy”. I partecipanti - durante il periodo di formazione - riceveranno una borsa mensile di 500 euro, ma soprattutto acquisiranno conoscenze, competenze e capacità per trovare un’occupazione o per avviare un’attività artigianale in proprio.

Ogni ciclo di tirocinio prevede l’inserimento in Bottega di 10 giovani. I soggetti ospitanti il tirocinio beneficeranno di un contributo di 250 euro mensili per ciascun tirocinante avviato.