Collegamento a Europa.eu Collegamento a www.lavoro.gov.it Collegamento a www.italialavoro.it

Programma integrato "Giovani Abruzzo"


            

 

IL PROGRAMMA INTEGRATO "GIOVANI ABRUZZO"

Se vuoi, puoi.

 

 

L’iniziativa, unico modello di azione integrata di questo tipo sul territorio abruzzese, riunisce in una sola azione il Programma Obiettivo Giovani della Regione Abruzzo e i programmi nazionali affidati a Italia Lavoro che hanno in comune lo stesso target: i giovani laureati e diplomati residenti in Abruzzo.

 

Il piano, che si sta sviluppando nel triennio 2011-2013, vuole aiutare i giovani laureati e diplomati a entrare nel mondo del lavoro, favorendone il passaggio scuola-lavoro e stimolandone l’imprenditorialità.

Giovani Abruzzo è sostenuto e accompagnato dai diversi attori che di questo territorio sono il motore: parti sociali, Camere di commercio, imprese, centri di ricerca, università, scuole, Centri per l’Impiego, Agenzie per il lavoro, consulenti del lavoro, Agenzie formative e tutti gli altri soggetti pubblici e privati che insistono nel mercato del lavoro abruzzese

L’azione strategica di raccordo tra esigenze, risorse e know how, che si realizza con l’attuazione del Piano strategico, si traduce concretamente in:

 

• interventi per l’occupabilità e l’occupazione a favore di 2.912 giovani;

• 12.370.000 euro, a favore di giovani, aziende e sistema regionale dei servizi per il lavoro pubblico/privato (di cui 6.800.000 messi dalla Regione Abruzzo e il resto da Italia Lavoro in servizi, dispositivi e assistenza tecnica).

Giovani Abruzzo è articolato in 2 aree di intervento e relative linee di intervento in funzione dei risultati da raggiungere:

• Occupabilità e Placement: per promuovere l’inserimento lavorativo di giovani diplomati, laureati e dottori di ricerca, disoccupati o inoccupati, con misure che prevedono più strumenti (sussidi, voucher formativi e di servizio e incentivi alle imprese) e che sono attuate mediante i tirocini di orientamento e formazione e i contratti di apprendistato.

• Tirocini di qualità: per favorire l’occupazione di giovani laureati tramite percorsi di Project Work Innovazione (PWI) promossi e realizzati dalle tre Università abruzzesi. Si tratta di tirocini svolti nell’ambito di programmi di innovazione (tecnologica e non) promossi da imprese abruzzesi. Gli 80 percorsi di PWI prevedono un voucher formativo di 2.000 euro per formazione, coaching e tutoraggio erogati all’Università, un sussidio di 500 euro per 6 mesi per laureato e un contributo all’assunzione per le imprese di massimo 5.000 euro per contratti a tempo indeterminato pieno.

 

Apprendimento per competenze: per favorire la formazione e l’inserimento di circa 1000 giovani tra i 15 e i 29 anni mediante contratti di apprendistato in aziende abruzzesi (esclusi quelli in alta formazione).
Placement scuole secondarie: per strutturare e qualificare i servizi di orientamento e placement nelle scuole secondarie di secondo grado, con particolare riferimento agli istituti tecnici e professionali e promuovere servizi, misure e dispositivi per favorire l’occupabilità e l’occupazione.

 

Occupabilità e creazione d’impresa: per promuovere l’attitudine all’imprenditorialità di giovani laureati e diplomati, supportandoli con formazione e servizi specialistici nello sviluppo di un piano d’impresa e nella fase di start up dell’idea imprenditoriale innovativa, a base tecnica o tecnologica; per migliorare l’occupabilità e stimolare la nascita di nuova imprenditoria nel settore dei mestieri a vocazione artigianale in Abruzzo.

 

Autoimprenditorialità: per realizzare, con le tre Università abruzzesi, un percorso di formazione all’autoimprenditorialità rivolto a 130 laureati e diplomati. Avvio di 8 botteghe di mestiere per formare circa 300 giovani abruzzesi in settori dell’economia artigiana locale a maggior rischio di estinzione.





          Clicca sull'immagine per 

          scaricare la locandina